venerd├Č 23 marzo 2018

Fattore emotivo Don Chisciotte­čśĆ

Le emozioni non sono solo piacevoli, si sa, ed a volte possono fare molto male dentro...
Penso per esempio a quei momenti in cui mi sento estranea a tutto, al mio corpo, al mio pensiero, al mondo che va troppo di fretta e segue regole lontane dai valori in cui io mi riconosco...A volte mi percepisco diversa ed inconciliabile rispetto ai gruppi che frequento, soprattutto quelli di lavoro in cui  la solidariet├á non ha posto, e capisco che sono io la disadattata,  perch├ę sensibilit├á e gentilezza non muovono ne' governano sistemi, grandi o piccoli che siano... E allora mi prende lo sconforto, e poi la rabbia per essere quello che sono e non poter trascendere troppo la mia natura, perch├ę si sa, se nasci tondo non muori quadrato... Talora il mio spirito si fa particolarmente battagliero e mi armo contro la maleducazione e la sopraffazione e vinco una battaglia, ma la guerra e' sempre persa ed in fondo sarebbe saggio accettare stoicamente il tutto, vivendo e lasciando vivere... Solo che poi, inevitabilmente,  c'├Ę gente che non ti lascia vivere perch├ę vuole il tuo spazio per allargare il suo e scorrettamente pure, visto che questo siamo noi umani, portatori di interessi ed egoismi  individuali pronti a prevaricare chi ci ostacola e vuole innalzarsi un minimo verso ideali collettivi...
Insomma a volte mi vivo come una piccola Don Chisciotte e mi piace e non mi piace, ma cos├Č sono e cos├Č vado avanti , per mia scelta o forse no, dal momento che con  l'ipersensibilita' ci sono nata, e non so ancora cosa ne far├▓ di questa risorsa (o condanna)....Mi chiedo se riuscir├▓ a creare qualcosa di veramente bello ed importante che esuli dal mio universo affettivo, quello si grandioso ed a mia misura­čĺŤ

Nessun commento:

Posta un commento